Blog

Le cose cambiano, la musica anche

Come quando scrissi che prima o poi tutto sarebbe cambiato

Eccomi, di nuovo ad un bivio. Su questo sito avevo scritto, tempo fa, che qui avrei scritto dei pensieri notturni. In realtà non l’ho fatto molto ma, adesso, questa sera, è il momento di cominciare a scrivere qualcosa. Stanno cambiando un sacco di cose nella mia vita musicale, stanno cambiando soprattutto le abitudini e i pensieri che, prima di andare a letto faccio , pensando; pensa un po’, proprio alla musica.

Ogni tanto sento il bisogno di cambiare, e di stravolgere tutto per arrivare a rifare, meglio, quello che ho fatto fino ad ora. questo momento, volente o nolente, è arrivato. Mi porterà via un sacco di tempo, di energie, ma sono sicuro che sarà per migliorare e non per scomparire.

Negli ultimi mesi ho avuto modo di pensare a tutto quello che ho fatto e, nonostante i mille “sbattimenti”, sono riuscito a pensare anche a me e ai miei progetti.

“Il tempo di un caffè”, il mio disco, sta diventando parte integrante della mia vita, sto iniziando a fare dei concerti e a farlo ascoltare anche per strada, anche se, effettivamente, questo disco, non è ancora nato.

Ho avuto il piacere di avere con me dei musicisti sopraffini, che mi hanno accompagnato e che mi stanno accompagnando in questo lavoro da anni ormai.

Ho voluto farvi ascoltare qualcosa del mio progetto, anche quello che ho deciso di scartare ma la spesa è troppo alta, il prezzo da pagare è davvero insostenibile per uno, come me, che cerca di campare di questo lavoro: il musicista.

Lo so, ci sono centinaia di gruppi, migliaia di opportunità per poter esibirmi e guadagnare quel tanto che basta per “sopravvivere”.

Come alcuni di voi sapranno, il mio disco, che avrebbe dovuto veder la luce a giugno del 2016, ha avuto dei fortissimi rallentamenti e, ad oggi, sono riuscito a farvi ascoltare solamente uno, dei tredici brani del mio lavoro: “Daddy’s Dream”, una cover del primo singolo registrato da solista da Demetrio Stratos.

Ho avuto l’onore di avere la partecipazione straordinaria (o “featuring”, chiamiamolo un po’ come vogliamo) di Walter Calloni, batterista degli Area in “Maledetti”, De André e molti altri meravigliosi artisti.

Nei miei EP (Out.Tracks #1 e #2) ho avuto il piacere di ospitare altri meravigliosi musicisti: Valeria Capri in “Scusa” e la Woody Gipsy Band in ” Cosa vuoi che sia”.

E’ stato meraviglioso, e loro lo sanno quanto, averli per un mio progetto, per aver preso parte di un mio lavoro.

Ora, a distanza di qualche anno, ormai, mi sono reso conto che, quello che ho dato (purtroppo) rispetto a quello che ho  dato, è nettamente a mio favore.

Senza peli sulla lingua “ho speso circa 10 volte più di quello che ho guadagnato” solamente per pubblicare online i miei brani.

Ho deciso, quindi, di partire da zero e rifare tutto da capo.

Nelle prossime 48 ore tutti i miei EP scompariranno dagli store digitali e, prossimamente, riappariranno in un unica grande raccolta, una sorta di “Out-Tracks #3”.

“Out-Tracks #3”, chiamiamolo così, sarà un disco rifatto da capo, con la consapevolezza e la conoscenza che ho acquisito in questi anni.

Conterrà 8 brani, sette dei quali contenuti nei vari EP e nei singoli che ho fatto uscirei in questi ultimi anni e una “bonus track”, un singolo che non ho mai fatto uscire e che spero vi piacerà: “Ma è così”.

Oggi ho deciso di mandare in “Take Down” i miei EP e, nelle prossime 48 ore, scompariranno da tutti gli store online, ad eccezione del singolo “Daddy’s Dream” che continuerà ad essere reperibile.

E’ stata una scelta dura, sia per le date in cui ho fatto uscire i dischi sia per i ricordi che ogni canzone mi evoca ma era il caso di cambiare un po’ le carte in gioco e di smetterla di spendere soldi senza senso.

Nelle prossime settimane mi dedicherò, oltre a tutti i miei progetti e oltre alle registrazioni finali del disco, anche alla produzione di “Out-Tracks #3” che, chi lo sa se si chiamerà così…

Tengo a ringraziare infinitamente tutte le persone che, fino ad oggi mi hanno supportato e mi hanno ascoltato su Spotify e su i vari distributori di musica digitale. Grazie a chi ha acquistato i miei album online e chi è venuto ai miei live per comprare una copia dei miei EP.

Ci ascoltiamo, di nuovo, dal vivo e quando sarà, ufficialmente, disponibile “Out-Tracks”.

Come diceva l’orchestra Titanic prima di affondare: “E’ stato un onore aver suonato con voi”.

Ci si ascolta presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *